Interporto Marche, partnership con i cinesi di Xiamen

L’Autorità Portuale di Ancona ha siglato un ac­cordo di collaborazione triennale con il porto ci­nese di Xiamen. I due enti si scambieranno infor­mazioni, coopereranno in ambito amministrati­vo e logistico, nel trasporto, nella pianificazione e lo sviluppo dei due porti con l’obiettivo di forni­re servizi alle compagnie marittime che opera­no tra Xiamen e Ancona. Sono stati programma­ti confronti semestrali sullo sviluppo portuale, l’innovazione gestionale e l’applicazione di tec­nologie avanzate e di n­uove attrezzature per mi­gliorare le rispettive capacità manageriali. «Stia­mo lavorando- dice Roberto Pesaresi, presiden­te di Interporto Marche Spa­per integrare in mo­do stabile sotto l’aspetto logistico le Marche e l’Umbria e insime andare verso l’Europa ed il re­sto del mondo». Interporto Marche, gioiellino dell’intermodalità italiana, vanta una superfi­cie di oltre 500mila mq. L’inserimento dei treni sulla linea avviene oggi tramite tradotta, ma è in fase di realizzazione la «Stazione Interporto» che consentirà l’instradamento diretto dei tre­ni, mentre lo svincolo dedicato dalla Ss76 (Anco­na- Roma), permette il transito e la sosta degli au­tomezzi in piena sicurezza. L’ investimento fina­le sarà di oltre 130 milioni di euro.