Interporto Marche Partnership con i cinesi di Xiamen

L’Autorità Portuale di Ancona ha siglato un accordo di collaborazione triennale con il porto cinese di Xiamen. I due enti si scambieranno informazioni, coopereranno in ambito amministrativo e logistico, nel trasporto, nella pianificazione e lo sviluppo dei due porti con l’obiettivo di fornire servizi alle compagnie marittime che operano tra Xiamen e Ancona. Sono stati programmati confronti semestrali sullo sviluppo portuale, l’innovazione gestionale e l’applicazione di tecnologie avanzate e di nuove attrezzature per migliorare le rispettive capacità manageriali. «Stiamo lavorando - dice Roberto Pesaresi, presidente di Interporto Marche Spa - per integrare in modo stabile sotto l’aspetto logistico le Marche e l’Umbria e insime andare verso l’Europa ed il resto del mondo». Interporto Marche, gioiellino dell’intermodalità italiana, vanta una superficie di oltre 500mila mq. L’inserimento dei treni sulla linea avviene oggi tramite tradotta, ma è in fase di realizzazione la «Stazione Interporto» che consentirà l’instradamento diretto dei treni, mentre lo svincolo dedicato dalla Ss76 (Ancona-Roma), permette il transito e la sosta degli automezzi in piena sicurezza. L’ investimento finale sarà di oltre 130 milioni di euro.