Interpump trova l'appoggio del Banco Popolare per crescere

Il gruppo leader mondiale nel settore delle pompe ad alta pressione ottiene un prestito da 30 milioni a medio termine. Obiettivo: accelerare lo sviluppo anche all'estero

Il gruppo reggiano Interpump, leader mondiale nel settore delle pompe ad alta pressione ottiene 30 milioni in prestito dal Banco S. Geminiano e S. Prospero (gruppo Banco Popolare). Il finanziamento è a medio termine e sarà utilizzato da Interpump per accelerare il proprio sviluppo anche su scala internazionale. Il Banco, si legge nel comunicato congiunto, ha voluto con questa operazione confermare la «propria vicinanza» a Interpump e più in generale «al mondo dell'industria locale che ben rappresenta l'espressione alta del made in Italy nel mondo».
Interpump Group è il maggiore produttore mondiale di pompe ad alta pressione e uno dei principali gruppi operanti sui mercati internazionali nel settore dell'oleodinamica. Ha sede a S. Ilario D'Enza (RE) dove è nato nel 1977 dall'intuizione e dall'intraprendenza di Fulvio Montipò e dal '96 è quotato alla Borsa di Milano.