Interrogato Loiero: «Ho risposto a tutto»

Il presidente della Giunta regionale indagato per gli appalti negli ospedali

da Catanzaro

«È chiaro che non posso parlare dell’inchiesta, che è coperta dal segreto istruttorio. E io il segreto istruttorio lo rispetto. Posso dire soltanto che ho risposto a tutte le domande che mi ha rivolto il pubblico ministero, ma sul merito delle mie dichiarazioni non posso dire nulla». Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, parlando con i giornalisti a conclusione dell’interrogatorio cui è stato sottoposto dal sostituto procuratore della Repubblica di Catanzaro, Luigi De Magistris, titolare di un’inchiesta su alcuni appalti nel settore della sanità in cui Loiero risulta indagato. «Avevo detto - ha aggiunto Loiero - che sfidavo il pubblico ministero a trovare non una prova, ma un barlume di prova contro di me. Aspetto adesso con grande serenità». Secondo quanto hanno riferito fonti vicine a Loiero, l’interrogatorio vero e proprio è durato poco più di un’ora. Il resto del tempo è stato occupato dalla verbalizzazione delle risposte alle domande del pubblico ministero.