Interrogazione della Lega Nord sulla «propaganda» di Burlando

Così come era recentemente accaduto a Bogliasco e in altri Comuni visitati dal presidente della Regione Claudio Burlando, anche i cittadini di Pietra Ligure si sono visti recapitare a casa lettere di invito per l’appuntamento con il governatore il 13 dicembre scorso. Lettere su carta intestata della Regione dedicata all’iniziativa «In ascolto». Come già denunciato dal Giornale, le spese sono a carico della Regione che di fatto paga il conto di quella che a molti appare come la campagna elettorale del presidente. Ieri anche il capogruppo della Lega Nord, Francesco Bruzzone, ha presentato un’interrogazione per sapere quanto è costata l’operazione-Pietra Ligure definita chiaramente «propagandistica».
Questa volta, tra l’altro, agli uffici della Regione è sfuggito anche un piccolo particolare. Proprio perché l’ultima volta questo fatto era accaduto in occasione della visita di Burlando a Bogliasco, nella lettera inviata ai cittadini di Pietra con l’elenco degli interventi realizzati dalla Regione sul territorio si fa ancora riferimento agli stanziamenti per Bogliasco. Le lettere prestampate non sono state aggiornate, almeno nella parte iniziale.