Un’interrogazione prima di ogni gara

Preg. dott. Lussana, Le sarò grato se mi consentirà, per il tramite del suo giornale, di rivolgere un appello ai sostenitori del Genoa. Ero dell’opinione che dopo la serie di prevaricazioni e di aggressioni delle quali era stato fatto oggetto, il Genoa Football Club dovesse chiudere col sistema del calcio italiano. Il Genoa ha fondato il calcio in Italia; oggi che il calcio è oggetto di scorribande e di congiure mediatico giudiziarie senza diritti per la difesa e senza speranze di verità, il Genoa esce di scena.
Per ragioni diverse che non sto qui a discutere si è preferito andare avanti con l’iscrizione alla Serie C. L’impegno è ora di non andare incontro ad altre pesanti sanzioni ed è chiaro che se i tifosi contiunueranno con gli striscioni contro Carraro e contro la Federazione le sanzioni arriveranno puntuali e pesanti. Desidero per questo offrire ai tifosi del Genoa la possibilità di rinunciare ad esporsi.
Alla vigilia di ogni gara di campionato sarà mia cura inoltrare al Governo una interrogazione con la richiesta delle dimissioni per Franco Carraro e a fronte del prevedibile silenzio del Dott. Pescante non mancherò di sollecitare la risposta. Ogni settimana dunque le verità contenute nei vostri striscioni saranno dichiarate e esibite all’opinione pubblica.
Da questa mia iniziativa che mi auguro avrà il conforto di altri parlamentari liguri deriverà che le malefatte della Federazione e dei suoi organi non andranno nel dimenticatoio nonostante il tentativo di tappare con nuove sanzioni la bocca al popolo genoano.
Senatore di Forza Italia