INTERVENTI MIRATI

Palestre deserte, è un’immagine tipica di questa stagione, complice il gran caldo e mesi passati fra attrezzi e corsi di ogni tipo. Con l’arrivo delle vacanze si mette via la tessera dei centri sportivi pronti a godersi un meritato e «pigro» riposo. L’estate in realtà sarebbe l’occasione migliore però per combattere ed eliminare alcuni dei problemi più antiestetici, come la cellulite, e per mantenerci in forma, senza fare grande fatica. «Dal punto di vista fisico di solito le persone smettono l’attività diventano sedentarie “lucertole al sole” - spiega Stefano Chiola del Centro Un Dojo di via Filzi a Chiavari - invece bisognerebbe mantenere, anche se in maniera ridotta l’attività fisica. Fare attività fisica mirata è il sistema migliore per intervenire in maniera specifica su problemi di inestetismi come la cellulite e la buccia d’arancio proprio perché si può concentrare il lavoro fisico su gambe, addome e glutei».
Con l’aiuto di istruttori qualificati Isef, che seguono il movimento, il ritmo e i tempi di recupero, si possono infatti stimolare le zone più «pigre» tonificando i vari distretti muscolari, intervenire su postura e portamento, liberare più tossine e aumentare anche, in modo naturale, il metabolismo basale.
L’attività fisica serve inoltre anche per alleggerire il senso di pesantezza accumulata durante una giornata faticosa di lavoro - movimento & musica, pilates e stretching - sono infatti una triade fantastica per combattere lo stress e per mettere in forma. «Il tutto, naturalmente, sotto l’occhio esperto di istruttori qualificati - conclude Chiola - che alle spalle abbiano un iter di studio qualificante, unito a tanti anni di esperienza».