Food Hospitality World e Interwine China insieme a Canton

Dall'11 al 13 novembre le due manifestazioni per la prima volta assieme al China Import & Export Fair Complex della metropoli cinese. Interwine è la più importante fiera cinese per vino e alcolici. Pazzali: "Mercato strategico per il made in Italy, molto apprezzato anche per i suoi eccellenti prodotti alimentari, con questa alleanza rafforziamo la piattaforma di penetrazione commerciale"

Alleanza tra Food Hospitality World, la mostra di Fiera Milano dedicata all’alimentare e alle attrezzature per l'ospitalità professionale e Interwine China, il più importante appuntamento fieristico della Cina dedicato al vino e agli alcolici, accordo che apre ulteriori prospettive di crescita o di ingresso sul mercato asiatico per le aziende italiane

Dall' 11 al 13 novembre 2014 le due manifestazioni avranno luogo per la prima volta insieme al China Import & Export Fair Complex di Guangzhou (Canton), offrendo agli operatori asiatici una vetrina completa e prestigiosa del settore alimentare di oltre 30mila metri quadrati, con una significativa rappresentanza del food made in Italy. L'intesa è stata sottoscritta tra Worldex (società cinese del gruppo Fiera Milano, attiva nelle province di Guangdong e Hainan) e Canton Universal Fair Group Ltd (organizzatrice di Interwine China).

Interwine China ha una cadenza semestrale (in primavera e in autunno) e vi partecipano aziende produttrici cinesi e straniere, importatori locali e di Hong Kong, distributori e grossisti nazionali. La collocazione strategica di Canton, "Porta della Cina" sin dall′epoca della Via della Seta, richiama anche buyer dall′intero bacino asiatico, perché è al centro del panorama degli scambi internazionali.

Food Hospitality World è una mostra professionale il cui format è stato appositamente ideato da Fiera Milano per i nuovi grandi mercati extraeuropei, mostra globale in grado di generare nuove opportunità di business per gli espositori internazionali e nazionali che sta facendo il giro del mondo: debutterà in maggio in Sudafrica, dopo aver toccato Brasile, India e Cina.

"La Cina è un mercato strategico per il made in Italy, molto apprezzato anche per i suoi eccellenti prodotti alimentari. Per questo Fiera Milano ha intensificato negli ultimi anni i suoi investimenti con l'obiettivo di offrire alle nostre aziende una efficace piattaforma in loco di penetrazione commerciale. L'intesa conclusa con Interwine va in questa direzione e costituisce un ulteriore passo avanti nel disegno di lungo termine che ci vede impegnati", dice Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano.

"Siamo onorati di poter chiudere questo accordo con Interwine, che rappresenta una punto di riferimento per il mercato enologico cinese ed è il più importante appuntamento fieristico b2b del sud della Cina. Insieme a Food Hospitality World offrirà agli operatori una proposta integrata che unisce cibo, vino e alcolici. Fiera Milano - aggiunge Pazzali -  vuole dotare il comparto alimentare italiano di un palcoscenico fieristico all’altezza dell’eccellenza mondiale dei suoi prodotti, attraverso un evento B2B in Italia altamente qualificato (la manifestazione Tuttofood), e una serie di gemmazioni nei nuovi mercati extraeuropei (i diversi Food Hospitality World). Si tratta di un progetto complesso che ha richiesto alcuni anni per essere messo a punto. Ma che ora, a tre anni dalla sua nascita, ci sta dando grandi soddisfazioni".

Secondo Rita Jia, amministratore delegato di Canton Universal Fair Group Ltd: "La sovrapposizione degli investimenti può essere ridotta in modo efficace con un'alleanza interattiva che rappresenta un'agevolazione positiva per il settore fieristico". Sottolinenando come nell'era delle operazioni basate su marchio e capitale, con uno sviluppo rapido e una forte concorrenza nel settore alimentare, delle bevande e del vino, l'integrazione delle risorse e l'alleanza dell'industria diventano una scelta inevitabile per le aziende che vogliono promuovere la propria competitività.