Intesa con Calyon già funzionante

Pirelli Re

È operativa la joint venture tra Pirelli Real Estate e Calyon nel settore dei crediti in sofferenza. Lo si legge in una nota della stessa Pirelli Re in base alla quale la nuova realtà - che vede Calyon titolare del 67% e Pirelli Re del 33% - ha perfezionato l’acquisto di cinque portafogli di crediti ipotecari in sofferenza detenuti dalla precedente joint venture, ora sciolta, tra Pirelli Re e Morgan Stanley Real Estate Funds. Nel dettaglio - viene osservato - il «gross book value» residuale dei cinque portafogli ammonta a 2,4 miliardi di euro. L’accordo con Calyon - si legge ancora - ha già identificato nuove opportunità di investimento in Italia e punta ad assumere un ruolo importante nel contesto europeo, «caratterizzato da forti potenzialità di crescita anche in Germania e in Polonia». Pirelli Re, infine, agirà in esclusiva per l’asset management e, attraverso Pirelli Re Credit Servicing, opererà come «special servicer» per il patrimonio di proprietà di Pirelli Re/Calyon.