Intesa cede gli sportelli alla cordata dei «piccoli»

Passera scrive a Creval, Veneto Banca, Carige e Popolare Bari per i negoziati in esclusiva. Offerti oltre 1,5 miliardi

da Milano

Intesa Sanpaolo cederà i 198 sportelli in eccesso al consorzio composto da Credito Valtellinese, Veneto Banca, Carige e Popolare di Bari centrando un doppio obiettivo: massimizzare l’incasso senza rafforzare un grande concorrente. La vittoria della cordata, considerata una «cenerentola» rispetto alle altre realtà in corsa (da Mps a Bpm fino agli ex «alleati» di Cariparma-Crédit Agricole), sarebbe stata sancita con una lettera inviata venerdì sera ai diretti interessati dall’amministratore delegato Corrado Passera per avviare trattative in esclusiva. Ad anticipare la notizia è stato il Sole-24 Ore e già domani, o al massimo in settimana, dovrebbero iniziare gli incontri tra i vertici di Ca’ de Sass e quelli dei quattro istituti «vincitori». Secondo indiscrezioni la proposta di Creval, Veneto Banca, Carige e Popolare Bari è «abbastanza» superiore a 1,5 miliardi, una cifra quindi generosa rispetto alle attese e più elevata di quella di altri pretendenti: come Mps e Cariparma che avrebbero riconosciuto per ciascuno sportello 7-7,5 milioni per un totale stimato vicino a 1,4 miliardi.
Al di là dei multipli a corroborare la scelta di Intesa deve essere stata tuttavia l’opportunità strategica di non avvantaggiare inutilmente banche che, sebbene molto più piccole, sono già radicate. Sia questo sia la massimizzazione dell’incasso erano peraltro i paletti posti da Passera nella gestione della vendita imposta dall’Antitrust.
Smentiti pertanto quanti puntavano su una vittoria di Siena in nome della vicinanza del presidente Giuseppe Mussari con il numero uno di Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti. A bocca asciutta anche Bpm o l’inglese Barclays.
La cordata vincitrice aveva, infatti, deciso da subito come spartirsi gli sportelli che Ca’ de Sass proponeva in quattro lotti: Creval assorbirà le agenzie della Lombardia, Veneto Banca quelle del Nord-est, mentre a Carige spetterà il Nord-ovest e a Popolare Bari il Sud.