Intesa e Bonomi lanciano Mezzanove

Prodotti finanziari

Investire in aziende promettenti attraverso lo strumento del debito «mezzanino». Questo l’obiettivo di Mezzanove Capital, società presentata ieri che ha avuto come promotori Banca Intesa e Bi-Invest, quest’ultima di proprietà della famiglia Bonomi. Il mezzanino è una via di mezzo tra strumento di debito e capitale di rischio, con rimborsi a scadenze prefissate e della durata complessiva di 9-10 anni. Mezzanove Capital, prima società italiana dedicata a questa forma di finanziamento, agirà in tutto il Sud Europa, e in particolare Italia e Spagna. Secondo Gaetano Miccichè, responsabile della divisione corporate di Banca Intesa, lo strumento potrà favorire un più efficace finanziamento delle iniziative imprenditoriali. Mezzanove Capital, che potrà contare in futuro su una dotazione di 300 milioni, sarà guidata da Philippe Minard e da Andrea Cappuccio, provenienti dal gruppo Mediobanca.