Intesa guida il rialzo dei bancari

Balzo di Roma Calcio: più 20%

Un’altra giornata positiva a Piazza Affari, che registra la sesta seduta consecutiva in rialzo, per la prima volta nel 2008. Il Mibtel chiude a più 1,9%, con scambi per 4,3 miliardi di euro. Regina del listino è Fiat, che a seguito di una buona semestrale guadagna il 13,7%, a 11,8 euro; in Borsa è passato di mano oltre il 7% del capitale. Giornata positiva, in tutta Europa, poi per il comparto bancario. A Milano sono salite Intesa SanPaolo (+5,42%), il Banco Popolare (+4,32%) e UniCredit (+3%). Bene anche Mediobanca (+3,08%), Mps (+2,34%), Ubi Banca (+2,8%) e Banca Italease, (+6,12%) dopo il tonfo di martedì. Tra le migliori blue chip del listino sono da segnalare Stm (+5,95%) Autogrill (+5%), Atlantia (+1,6%) e Italcementi (+1,38%). Da notare anche l’exploit della galassia Colaninno con Piaggio (+8,6%) la finanziaria Immsi (+15%), beneficiate dall’andamento delle vendite della Vespa in America. Chiusura in deciso rialzo anche per i titoli dell’As Roma (+20%), nel giorno dell’ufficializzazione dell’offerta per l’acquisto del calciatore romeno Adrian Mutu. Al palo invece il settore petrolifero, che risente della discesa del greggio verso i 125 dollari al barile: Eni quasi invariata a +0,13%, mentre Enel ha perso l’1,1%. In Europa, Londra è salita dell’1,60%, Parigi dell’1,88% e Francoforte dell’1,45%. In particolare in Francia bene i bancari con Bnp Paribas (+4,23%), Crédit Agricole (+7,39%), Dexia (+6,97%) e Société Générale (+7,47%). Le buone trimestrali hanno spinto inoltre Peugeot Citroen (+9,23%), e Air France-klm (+6,02%). In Germania, il migliore tra i maggiori titoli è stato Volkswagen (+6,90%), che ha spinto anche Bmw (+3,81%) e Daimler (+3,80%).