Intesa Sanpaolo: nessuna ipotesi con Carifirenze

da Milano

Nessuna ipotesi definita di aggregazione di CariFirenze da parte di Intesa SanPaolo: le notizie in merito all'acquisto da parte di Intesa Sanpaolo delle azioni di proprietà dell'Ente Cr Firenze ed una successiva Opa obbligatoria «non hanno fondamento». Su richiesta della Consob, Intesa Sanpaolo ha smentito ieri le indiscrezioni di questi ultimi giorni e sottolinea che è tuttora in corso l'arbitrato con l'Ente Cassa di risparmio di Firenze sulla validità di un'opzione di acquisto di un'ulteriore quota del 10,78%, oltre a quella del 18,6% già detenuta. Intesa conferma però che la partecipazione in CariFirenze è «certamente rilevante e che tale investimento è oggetto di seria e costante valutazione anche in funzione della possibile evoluzione delle strategie».