Intesa Sanpaolo Zaleski si ferma a quota 5,9%

da Milano

Romain Zaleski non ha, almeno per ora, altre sorprese per il mercato azionario. Ieri la Consob avrebbe sollecitato la Carlo Tassara spa del finanziere franco-polacco, grande alleato del presidente di Intesa Sanpaolo Gianni Bazoli, a chiarire quanto preannunciato lunedì. Vale a dire una non meglio precisata «operazione da comunicare alla Consob». Si trattava del raggiungimento del 5,9% nel capitale di Intesa Sanpaolo, annunciato già in mattinata con un comunicato ufficiale. Una quota che fa della Tassara il secondo socio dopo la Compagnia di Sanpaolo, e prima delle Generali. E che peraltro era già stata annunciata agli organi di informazione lunedì stesso. Per questo molti si aspettavano, ieri, qualche nuovo colpo: qualcuno pensava a Telecom, altri alle Generali, altri ancora a un’ulteriore crescita in Intesa. Invece il «pre-annuncio» si riferiva solo al 5,9% di Intesa Sanpaolo, come l’intervento della Consob ha contribuito a chiarire. Il che non esclude che nelle prossime settimane non arrivino altre comunicazioni su nuove quote azionarie rilevanti.