INTESA SANPAOLO

Si interrompe la trattativa sulla vertenza sindacale per 8mila dipendenti di Intesa. La procedura avviata dalla banca, a fine maggio, subito dopo la presentazione del piano d’impresa 2011-2013, si è chiusa nelle ultime ventiquattro ore e senza accordo. La decisione è stata comunicata dall’istituto guidato da Corrado Passera con una lettera inviata alle sette sigle sindacali e all’Abi. In ballo ci sono 3mila esuberi e 5mila lavoratori da ricollocare (da amministrativi ad attività commerciali). Numeri, questi, che per i sindacati andrebbero rivisti con un sistema di incentivazione più serio.