Intesa con Unipol alla stretta finale

Bcc

Si avvicina il momento della stretta finale tra il sistema del Credito cooperativo e Unipol per un’intesa che ha come obiettivo una partnership per la creazione di una solida banca corporate per le piccole e medie imprese. Il progetto allo studio prevede l’ingresso della compagnia guidata da Carlo Salvatori nel capitale di banca Agrileasing, controllata da Iccrea holding. Gli approfondimenti in corso potrebbero portare, come ipotizzano fonti finanziarie interpellate da Radiocor, già a un’informativa al consiglio Unipol previsto per l’11 dicembre. Possibile, inoltre, una finalizzazione dell’accordo alla fine dell’anno. Per il Credito cooperativo guidato da Alessandro Azzi si tratta di un passaggio delicato, dopo il tentativo sfumato di acquisizione del controllo di Artigiancassa. Il sistema, che ha in Federcasse il braccio associativo, oggi riunisce l’assemblea per il rinnovo degli organi: un’occasione per una verifica, a porte chiuse, del progetto.