«Intitolate a Pennacchi la nuova sala stampa»

RomaIn un certo senso, da Montecitorio e dalle sue mezze parole, dalle sue trame e dai suoi protagonisti, Gianni Pennacchi non se ne allontanerà mai più. E non solo perché il ricordo del giornalista parlamentare del Giornale continuerà a far sorridere affettuosamente colleghi e onorevoli. Un angolo della Camera dei deputati, infatti, porterà il suo nome.
La proposta di dedicare a Pennacchi una stanza della nuova sala stampa di Montecitorio è stata avanzata dal presidente dell’Asp (Associazione stampa parlamentare) Pierluca Terzulli ed è stata subito accolta con favore dal presidente della Camera Gianfranco Fini, che ieri ha appunto inaugurato la sala stampa: «Pennacchi è stato una personalità nel nostro quotidiano e reciproco lavoro - lo ha ricordato la terza carica dello Stato -. Per questo accolgo con convinzione la proposta di intitolargli una delle sale in cui da domani continuerete a lavorare». Ancora, per un altro po’, gomito a gomito con Gianni.