Intra e Raja per il Piccolo Nuovo spazio al Principe

Franco Fayenz

Dopo uno stop piuttosto lungo, gli Italian Jazz Graffiti ritornano questa sera alle 21 al Piccolo Teatro Strehler con un programma molto nutrito. Ci sono solisti ospiti (Rita Marcotulli, Gabriele Mirabassi, Claudio Angeleri, Luciano Invernizzi, Tiziano Tononi, Giancarlo Schiaffini, Gianni Coscia, Marco Tamburini, Michael Rosen e la Civica Jazz Band con Emilio Soana, Roberto Rossi, Giulio Visibelli, Marco Vaggi e Tony Arco. Dirigono l’orchestra Enrico Intra e Mario Raja.
Domani sera alle 21 e alle 23.30 il Blue Note (via Borsieri 37) offre l’unico concerto jazz del suo programma settimanale ospitando il pianista Joey Calderazzo in solo. L’illustre virtuoso, dopo aver collaborato con un gran numero di celebri complessi, è approdato al solismo con il cd Haiku. Alle 21 di domani sera, presso il Teatro No’hma di via Orcagna 2, il compositore e trombettista Giovanni Falzone presenta in prima esecuzione assoluta la sua Suite for Brass Ensemble.
Il Caffè Doria Jazz Club (via Doria 22, ore 22) annuncia per martedì 24 il quartetto Swing Brother Swing, e per giovedì 26 il trio di Paolo Tomelleri. Un nuovo spazio per il jazz si apre all’Hotel Principe di Savoia venerdì 27 gennaio alle 22 (ingresso da via Cartesio). Si chiama Chiave di Lettura e presenta la vocalist Rosalyn McClore con Marco Marzola contrabbasso e Paolo Mappa batteria. Dopo una breve interruzione, la Salumeria della Musica riprende l’attività con cinque serate consecutive (via Pasinetti 2, ore 21.30, venerdì ore 22). Oggi jazz con vari solisti in ricordo di Giampiero Prina; domani Paolo Jannacci Quintet; mercoledì Paolo Tomelleri Big Band; giovedì Top Gospel Choir con Joy Malcolm; venerdì Fausto Mesolella Trio con ospiti quali Carlo Fava, Nada e Fabrizio Bentivoglio (è proprio il noto e apprezzato attore cinematografico).