Intra offre 50 milioni Consiglio in bilico?

Fallimento Finpart

Banca Popolare di Intra prova la mediazione e mette su tavolo 50 milioni per chiudere la partita del fallimento Finpart. L’indiscrezione è stata rilanciata ieri dall’agenzia Radiocor ricordando come lo scopo del gruppo di Verbania sia evitare di fare fronte alla richiesta di risarcimento danni per 300 milioni presentata dal curatore fallimentare di Finpart, Piero Canevelli. Popolare di Intra avrebbe, tuttavia, chiesto di poter presentare la domanda di insinuazione al passivo. Ma il mercato si inizia a interrogare sulla stessa possibilità di permanenza del cda di Intra visto l’elevato numero di consiglieri sospesi o dimessisi volontariamente (tra cui l’ex vice presidente Ernesto Paolillo). Ieri, il pm Luigi Orsi ha infatti chiesto l’interdizione di un altro consigliere, Lanfranco Vivarelli. Il provvedimento segue la sopensione di Paola Balzarini e l’interdizione degli ex direttori generali Giovanni Brumana (arrestato) e Claudio Ferrari. In precedenza altri cinque consiglieri, tra cui il presidente Cesare Ponti, si erano dimessi.