Introvabili una bimba e il suo papà La mamma: «Aiuto, sono disperata»

La corsa contro il tempo dei soccorritori per cercare di trarre in salvo le persone ancora disperse, proietta prepotentemente le sue ombre anche su Rimini. La città romagnola vive ore di attesa e di angoscia per William Arlotti, 36 anni, e la figlia Daiana, appena 5 anni, che erano a bordo della nave da crociera insieme alla fidanzata dell’uomo, Michela Maroncelli, 32 anni. La giovane, salvata dal naufragio di venerdì scorso, ha fatto ritorno a casa domenica. In Toscana si sono recati la mamma e la cugina di Arlotti, Sabrina Ottaviani. «Non abbiamo alcuna nuova informazione guardiamo la tv per sapere se ci sono sviluppi. Sappiamo che erano dalla parte dove la gente si è salvata, poi li hanno fatti andare dall’altra. La bimba è scivolata, il babbo con lei». Preoccupata anche per le condizioni di salute di Arlotti «è diabetico, deve prendere farmaci salvavita». È in attesa di notizie, in ansia come un’intera città, la madre di Daiana, che si trincera dietro un silenzio carico di angoscia. «Non vorrei parlare adesso: sono disperata. Non voglio parlare, non so proprio dove sbattere la testa».