Inutili i sacrifici richiesti le casse sono già piene

Fino a qualche tempo fa, si diceva che la nuova Finanziaria avrebbe spremuto i contribuenti con reddito superiore a 75mila Euro lordi. Ma varata la manovra, fatti i dovuti calcoli e ricevute le prime buste paga chiarificatrici, su cui sono applicate le nuove aliquote sui rimodulati scaglioni, emerge che la soglia dei tartassati si è abbassata notevolmente e che a pagare di più saranno anche, e soprattutto, i meno abbienti. Con il furto del Tfr, il governo ha messo le mani nelle tasche dei lavoratori e delle imprese, contraddicendo le «strategie virtuose» previste dal Dpef. Quanto al cuneo fiscale, le imprese beneficeranno nel 2007 solo del 58% di quanto stimato. L’aumento spropositato dei bolli auto, delle addizionali comunali e provinciali, la triplicazione dell’Ici per effetto della revisione estimi, la scandalosa valanga di nuove imposte sulla povera gente ebbene, tutto ciò è stato del tutto inutile in quanto le casse erano già strapiene.