Invalidità per emicrania

La Regione Lombardia ha deciso di riconoscere una invalidità civile a chi soffre di mal di testa, graduata dal 15 al 60% a seconda dell'intensità della malattia, ma non l'assegno di invalidità. È la prima Regione in Italia a muoversi in questo senso. Chi soffre di questa patologia potrà quindi godere di esenzioni su alcune prestazioni sanitarie e servizi pubblici, e una particolare tutela nell'ambiente di lavoro. Lo spiega Carlo Lucchina, direttore generale dell'Assessorato alla Sanità della Regione. «È un tema che è stato trattato dall'assessorato alla Famiglia e alla solidarietà su indicazione del presidente Formigoni al quale, 7-8 mesi fa si erano rivolte diverse associazioni del settore per chiedere un intervento concreto».