Inverno a piene vele in Liguria

Che la vela sia uno sport invernale non è più una sorpresa. Da ieri però si hanno maggiori dati per comprendere quanto il fenomeno dei Campionati Invernali nel Mar Ligure sia di eccezionale rilevanza. Il presidente del Comitato I Zona, Antonio Viretti, ha illustrato presso il Salone Nautico, all'interno dello stand della Federvela, il bilancio del 2007 presentando in anteprima il Primazona Winter Contest Trofeo Coopsette che a gennaio raccoglierà le adesioni dei migliori velisti italiani in vista di Pechino.
«Il nostro Comitato - spiega Viretti - coordina e indirizza l'attività sportiva e didattica delle 68 Società Veliche delle province di Genova, Savona e Imperia, che nel 2007 hanno complessivamente tesserato oltre 10.500 appassionati, dei quali oltre la metà sono giovani». La Prima Zona è la più importante d'Italia per il numero di appassionati praticanti e per l'attività sportiva e di scuola vela che vi si svolge. «Soprattutto in inverno riceviamo un importante flusso di velisti che cercano il sole e il vento delle oltre 350 regate veliche che ogni anno sono organizzate sulle nostre coste».
In acqua scendono velisti di tutte le età, dai bambini tra i 7 e i 12 anni di età che regatano sugli Optimist ai giovani delle classi di interesse federale (420 e L'Equipe soprattutto), dagli atleti delle Classi Olimpiche, in lizza per conquistare una designazione per le prossime Olimpiadi di Pechino, agli specialisti delle regate di altura sulle più belle barche del Mediterraneo. E ancora gli innamorati delle barche d'epoca e gli appassionati del Dinghy.
Liguria vivaio di talenti e non solo di importazione. Nel 2004 provenivano dalla I Zona tre vincitori di Campionati Mondiali fra i quali Alessandra Sensini e 23 Campioni Italiani.
Con il primo novembre scatta il Pre Winter Sail Contest a Lavagna e dal 4 ecco lo storico Campionato Invernale del Tigullio «Trofeo Stabilfin» per imbarcazioni di grande stazza (Ims e Irc), poi con a gennaio ecco l'invernale del Prima Zona con le derive. Si partirà domenica e in quattro tappe (20 e 27 gennaio, 3 e 10 febbraio), saranno impegnate quattro classi olimpiche, due in doppio (470 maschile e femminile) e due in singolo (Laser Standard e Laser Radial) e due di interesse federale, una in doppio (420) e due in singolo (Laser 4.7 e Optimist). «È un evento di grande qualità e attrattiva. Lo scorso anno tra tutti i partecipanti oltre un terzo proveniva da fuori Liguria». Chi ha detto insomma che in barca ci si va solo d'estate ?