Investì un uomo a Capodanno: obbligo di firma

Il gip Micaela Curami ha disposto la scarcerazione, rimettendolo in libertà con l'obbligo di firma, Gianluca D. L., il conducente della Renault che la notte di capodanno ha investito, uccidendolo, un uomo di 43 anni che in viale Monza a Milano stava spingendo la propria vettura rimasta in panne. L'incidente è accaduto intorno alle 3 del mattino del primo gennaio. D. L, che è accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso, era fuggito. Quando sul posto erano giunti i soccorsi l'uomo investito era già morto. I vigili era comunque riusciti a risalire all'identità dell'automobilista grazie alla testimonianza di un altro automobilista.