Investito con l’auto per una lite: è in fin di vita

MilanoNon ha mai ripreso conoscenza e difficilmente si risveglierà dal coma. Questa, dopo una complessa e lunga operazione alla testa, la triste diagnosi dei medici dell’ospedale Niguarda per Samer El Daqoer, 34 anni, commerciante d’auto di origini libanesi residente a Como. Venerdì mattina l’uomo, dopo una lite per un sorpasso, è stato investito e trascinato per oltre cinquanta metri in via Marco Bruto (periferia est della città) da un italiano di trentasei anni che guidava una Renault Modus: si chiama Orazio Pennisi, camionista brianzolo residente a Misinto.
L’uomo - interrogato dalla polizia locale che l’ha arrestato per tentato omicidio - ha ammesso di aver perso la testa dopo che, per aver tentato di superare l’Audi del libanese, quest’ultimo l’aveva costretto o a fermarsi e a scendere dalla sua vettura.