Investito, non dà il nome per paura del rimpatrio

Viene investito e, a 12 anni, si rifiuta di dare le proprie generalità per paura di essere rimpatriato. Si è dovuta attivare la polizia ieri per identificare un bambino finito all’ospedale di Tivoli dopo essere stato investito da un’auto mentre attraversava la via Maremmana Inferiore a Villanova, fortunatamente senza riportare ferite gravi. Dall’accento gli agenti hanno intuito che si trattava di un bimbo romeno. Alla fine il bambino è stato riaffidato a una zia che, munita di permesso di soggiorno, si è presentata in ospedale. Solo a quel punto il piccolo, sentendosi sicuro, ha rivelato nome e cognome.