Invita a casa l’amico e lo uccide per gelosia

Era geloso perché credeva che la sua ex moglie avesse una relazione con un avvocato, amico di entrambi: così Vincenzo Sprone, 33 anni avrebbe ucciso con numerosi colpi di arma da taglio, al culmine di una lite, l’avvocato Giuseppe Rosso, di 32. Il presunto assassino è stato arrestato dopo poche ore. L’aggressione è avvenuta a Enna, in casa di Sprone, artigiano disoccupato che avrebbe invitato l’amico per un chiarimento. Ad assistere all’omicidio è stato un secondo amico, che nel timore di essere ucciso si è chiuso in bagno. L’omicida dopo l’attacco all’amico si sarebbe lavato e avrebbe bevuto una birra prima di uscire