«Un invito a conoscerci»

C’è un posto, a Milano, dove si respira aria buona sul fronte del dialogo tra la nostra cultura e quella mitteleuropea: è il Goethe-Institut Mailand, fondato nel ‘58 e diretto da Annesusanne Fackler supportata da 30 collaboratori che si occupano dei programmi culturali e dei corsi di lingua. «Il dialogo culturale si sviluppa con mostre d’arte, concerti, rassegne cinematografiche e conferenze», spiega. «Le nostre attività rappresentano un invito a conoscere più da vicino la vita della Germania di ieri e di oggi». A frequentare il centro sono giovani o professionisti, mentre i corsi di lingua sono seguiti dagli studenti italiani che vogliono imparare un idioma sempre più importante in Europa.