«Io, diniana, oggi marcerò contro i politici»

Susy De Martini è stata l’assistente del plenipotenziario del governo per il G8 Vinci Giacchi. Oggi, diniana di ferro, sarà in corteo. Non per chiedere la liberazione dei 25 no global violenti sotto processo, ma per la commissione d’inchiesta. Cosa le è successo professoressa? «Sì, voglio la commissione perché faccia luce sul G8 - replica -. Ma non intendo solo sulle violenze e sulle colpe di una parte e dell’altra, che ci sono e non devono restare impunite, ma anche delle responsabilità di chi la torta del G8 se l’è mangiata tutta». Il suo mirino è puntato sui vertici politici, sugli organizzatori. «Sì, su quella parte d’inchiesta che stava conducendo il pm De Magistris e che è stata insabbiata - insiste la De Martini -. Ci sono gravi responsabilità di molti. Di chi gestiva il potere».