«Io e Liz Taylor, uniti dalle rose rosse»

Valentino nasce nel ’32 a Voghera. La madre si chiama Teresa ed è una casalinga, il padre Mauro ed era il rappresentante dei cavi Ceat per l’Oltrepò pavese. A 17 anni e mezzo decide di andare Parigi a lavorare: «Una scelta impensabile per quell’epoca: è come se un teenager di oggi annunciasse: “Passo le vacanze sulla luna con un gruppo di amici”» ricorda lui. A Parigi frequenta la scuola dell’alta moda francese e viene assunto come apprendista stilista nell’atelier di Jean Dessès dove lavora per qualche anno, poi trova impiego presso Guy Laroche. All’inizio degli anni ’60 si trasferisce a Roma dove apre il suo primo atelier. Qui incontra Giancarlo Giammetti, socio e partner di una vita e comincia a diventare un punto di riferimento per le star. Nel ’61 Elizabeth Taylor si presenta a sosrpresa nel negozio che allora aveva in via Gregoriana. Lei stava girando Cleopatra, innamorandosi di Richard Burton, lui la vestì divinamente bene: da allora tutti gli anni per San Valentino la grande Liz gli manda un gran mazzo di rose rosse. la sua prima sfilata di pret-a-porter è del 1976. Quella di oggi segna il ritorno sulle passerelle della capitale, abbandonate 17 anni fa per Parigi.