«Io, irascibile senza pentimenti Che sfogo le liti!»

«Sono rissosa e irascibile, assolutamente non beneducata e non ne faccio un mistero». Marina Ripa di Meana sa perfettamente di essere celebre anche per il suo caratterino non certo docile.
Ma con chi si arrabbia più spesso?
«Con amici, parenti, marito e pure gli sconosciuti... con tutti, insomma. Non ho un bersaglio preferito. Certo, chi mi sta più spesso vicino patisce le mie ire molto di più».
Qualche esempio?
«Se c’è una cosa che davvero mi fa andare su tutte le furie è ripetere le cose duecentocinquantamila volte. Tipo quando mio marito dà al cane il cibo che gli fa male. Lo vizia e non va bene. Glielo avrò ripetuto chissà quante volte eppure quando lo vedo che passa di nascosto le cose da mangiare sotto al tavolo non riesco a stare calma. In quei momenti, credo, potrei arrivare alle mani. C’è di buono che mi dimentico subito e dopo lo sfogo in pochi minuti mi passa l’arrabbiatura».
La rissa peggiore?
«Quella pubblica, certamente, quando l’inviato di "Striscia la notizia" ha tentato di mettermi il microfono sotto la bocca a tutti i costi. Lì ci fu una vera rissa. E pure una causa giudiziaria, che però vinsi».
In molti pensano che avere un brutto carattere sia una qualità, è d’accordo?
«Certamente sfogarsi ti fa stare meglio! Non c’è niente di peggio che tenersi tutto dentro e mandare giù qualcosa che non ci sta bene».