«Io leader, gli italiani non sono stupidi»

«Non credo che gli italiani possano essere così stupidi da affidarsi alla sinistra». Silvio Berlusconi chiude in crescendo la serata dedicata alla presentazione del libro di Bruno Vespa. Occasione anche per mettere la parola fine su un’altra questione: il leader della coalizione sarà chi avrà ottenuto più consensi. Quando Casini diceva che il premier sarà chi avrà incrementato maggiormente la propria percentuale di voti «giocava». Quanto al tridente, «non sono convinto che tre punte segnino più di una» e comunque «non mi piace il paragone calcistico». Apprezzato invece quando afferma che squadra che vince non si cambia.