«Io, Letizia» Il sindaco presenta la biografia

È una Moratti inedita quella che si svela nel libro Io, Letizia. Il Sindaco di Milano si racconta, la biografia-intervista di Roberto Poletti curata dalla redazione di Affaritaliani.it (Edizioni Mind) nelle librerie dal 9 febbraio. L’appuntamento per conoscere aspetti finora segreti della vita del primo cittadino è a Casa Letizia (via Montebello 24) questa sera alle 18,30 per il secondo degli «Incontri con gli autori» promossi dall’Associazione. A parlare della prima biografia autorizzata di Letizia Brichetto Arnaboldi in Moratti sarà proprio lei, la protagonista delle 160 pagine, nonché presidente onorario dell’associazione Casa Letizia. Ne parlerà con il presidente Mario Azzoni, Angelo Maria Perrino direttore di Affaritaliani.it e Cristina Parodi.
«È un libro davvero divertente, a tratti scanzonato, che ho letto tutto d’un fiato in una sera senza riuscire a staccare gli occhi dalle pagine - il commento di Mario Azzoni -. Trovo originale la formula usata, quasi una confessione allo specchio che offre la straordinaria possibilità di scoprire chi è davvero Letizia Moratti, la Letizia che solo gli amici più stretti conoscono, così lontana dall’immagine di algida donna-manager dipinta dai media».
Non solo, i milanesi e i lettori scopriranno anche la storia di una bambina di 8 anni che una sera indossò il cappotto sopra il pigiama e scappò di casa perché i genitori non le permettevano di vedere «Lascia o raddoppia?». Di un’adolescente che s’infilava la gonna sopra la mini per dribblare la censura del padre: famosa per le sue belle gambe lunghe, amava sfoggiarle in pubblico. Di una ragazza che a Saint-Tropez, vestita da hippy, tirava l’alba ingaggiando estenuanti gare di resistenza nei balli con Alain Delon, Brigitte Bardot e il playboy Gigi Rizzi. Oltre ai ricordi, c’è spazio anche per i «dietro le quinte» della direzione generale della Rai, del ministero dell’Istruzione per arrivare a Palazzo Marino.