«Io medico di Bengasi ho visto 19 cadaveri e centinaia di feriti»

In Bahrein la coalizione Wefaq, principale gruppo di opposizione sciita, ha respinto l’offerta di dialogo avanzata da re Hamad, ribadendo che prima il governo dovrà rassegnare le dimissioni e ritirare i soldati dalle strade di Manama. Lo riferisce la Bbc, ricordando che venerdì sono stati almeno 50 i feriti durante i funerali dei 4 manifestanti uccisi nei giorni scorsi. I dimostranti continuavano a urlare: «Rimuovete la famiglia reale». L’esercito di Manama ha usato le maniere forti contro l’opposizione, uccidendo almeno 6 persone. Re Hamad Isa al-Khalifa aveva chiesto al figlio maggiore Salman di avviare colloqui per risolvere la crisi. I governi di Francia e Regno Unito hanno sospeso la vendita di apparati e sistemi di sicurezza al Barhein per evitare che possano essere usati contro la popolazione.