«Io, il servitore di due padroni»

da Roma

In questo meraviglioso «derby» di parabole veltroniane e dalemiane, l’uomo del giorno è lui. Se non altro perché Andrea Soldani, apprezzatissimo regista con lunga carriera Rai, è un fondatore di Iride e Nessuno tv. Ma sarà il direttore artistico del «veltrocanale», Youdem. Come, vi chiederete voi? Perché lavora in esclusiva... ma anche no.
Soldani, si sente come «Arlecchino tra due padroni»?
(Sorriso, occhiata ironica) «Veramente sarò direttore artistico di Youdem».
In esclusiva?
«Come direttore artistico assolutamente sì, certo».
Perché, in qualche «altro» modo lavorerà anche per Nessuno-Red Tv?
«No. Per loro, credo, lavorerò solo come regista. Io di mestiere faccio anche quello, ma è un’altra cosa, appunto».
Veltroni ha fatto un colpo di calciomercato, portandola in Youdem?
«Dunque, non ci crederete, ma l’uomo con cui ho costruito l’operazione, più di Walter, è Gentiloni. E poi...».
E poi?
«Già a Iride, quattro anni fa, io volevo fare quello di cui stiamo parlando oggi: la tv interattiva. Si corona un sogno».
Allora lei ha «tradito» i dalemiani...
«Ma perché? Come ha detto Walter, Youdem è la tv del partito. Dunque...».