Io single per il Dna? Non scherziamo voglio solo libertà»

da Milano

Un numero indefinito (nonché infinito) di fidanzate, ma nessuna compagna per la vita. Franco Califano lo spirito da single ce l'ha proprio nel dna.
Mai pensato di sposarsi?
"In realtà mi sono sposato, a 19 anni, ma solo per gioco. A 19 anni e mezzo ero già separato, a 24 divorziato. Io comunque al matrimonio sono contrario perché ho constatato amaramente che l'amore non dura".
Dunque il gene del single esiste…
"Io non ci credo. Credo piuttosto che in molti abbiano capito che finita la passione finisce tutto".
Molti però credono nella coppia.
"Molti stanno insieme un po' per ipocrisia, un po' per la famiglia, un po' per la gente, un po' per i figli. Ci vuole più coraggio a lasciarsi".
Cosa cambia quando si sta con una donna?
"Be’, cambia tanto perché solitudine vuol dire libertà, e per star bene in due bisogna avere una casa grande, camere separate…".
La sua storia più lunga e la più breve.
"Ho avuto tre storie da due anni. La più corta è durata un giorno, anzi no, una notte".
Qualcuno, come Flavio Briatore, alla fine si è convertito al rapporto stabile.
"Non so perché l'abbia fatto, io non credo di potermi sposare. Di poter trovare una donna che racchiuda in sé molte donne: per essere perfetta una donna ne deve contenere almeno 5".