«Io sto morendo e quell’uomo ne ha approfittato per truffarmi»

Maria Francesca Parenti ha 43 anni, e ancora tre o quattro mesi da vivere. Si è voluta lasciare alle spalle una eredità insolita: una inserzione a pagamento, una pagina comprata ieri nell’edizione milanese del Giornale, per mettere in guardia da un uomo.
É l’uomo che ha conosciuto all’inizio di quest’anno e da cui racconta di essere stata imbrogliata. Non gli farà causa per il semplice motivo che il tempo che le resta da vivere non è sufficiente neanche per il più fulmineo dei processi. «Però voglio che la gente conosca il suo nome e sappia quel che può attendersi da lui. I soldi che mi ha portato via per me non erano indispensabili. Ma se domani dovesse fare la stessa cosa ad una donna più debole economicamente la rovinerebbe. Non so se è un professionista o se io sono stata la prima vittima. Ma l’abilità con cui ha conquistato la mia fiducia, con cui ha fatto leva sulle mie debolezze, non è un’arte che si improvvisa».
Nel corso di pochi mesi, l’uomo - racconta Maria Francesca - si è fatto dare da lei decine di migliaia di euro.