Iole tagliata in 29 pezzi con una sega elettrica

Iole Tassitani, la donna rapita a Castelfranco Veneto, sarebbe stata uccisa sei-sette giorni dopo il rapimento: aveva il volto tumefatto, segno inequivocabile di percosse, e sarebbe stata sgozzata con un colpo solo inferto con un coltellaccio. Dopo il delitto la donna è stata tagliata in ventinove pezzi con una sega elettrica: la testa e il tronco sono stati ritrovati integri, il resto è sistemato con una perfezione e una cura che lascerebbero intendere l’assistenza di altre persone oltre a Michele Fusaro, il falegname indagato che continua a professarsi innocente.