IPhone a quota 1 milione e il titolo vola in Borsa

da Milano

Un milione di iPhone in 74 giorni. Questo il record di Apple celebrato ieri con un balzo in Borsa di oltre il 2%. Il colosso dell’informatica di Steve Jobs prevedeva di raggiungere l’obiettivo entro la fine di settembre.
Ma l’ibrido tra cellulare e lettore musicale iPod piace come pure il taglio del prezzo di 200 dollari annunciato mercoledì scorso. Anche se i clienti che hanno comperato a prezzo pieno si sono ribellati. E allora Jobs ha offerto un buono da 100 dollari come risarcimento. L’iniziativa ha però suscitato qualche perplessità tra gli analisti del settore tanto che il titolo il giorno dell’annuncio era sceso in Borsa reputando che il taglio avrebbe inciso troppo pesantemente sugli utili della società.
C’è però anche un altra interpretazione secondo qualcuno infatti con il taglio del prezzo Apple vuole diventare un competitor sempre più agguerrito di Rim (il produttore del Blackberry), Motorola e Palm. Le stime fatte da Jobs sono molto ottimistiche. Apple conta infatti di vendere entro il 2008 almeno 10 milioni di pezzi riuscendo a raggiungere una quota di mercato pari all’1 per cento.