Irak, Bush chiama Baker per missione impossibile

A corto di idee su come uscire dal pantano politico e militare iracheno, il presidente degli Stati Uniti si affida a James Baker, ex segretario al Tesoro ed ex segretario di Stato quando il presidente era George Bush, il padre dell’attuale. A Baker, scrive il New York Times, Bush ha affidato la ricerca, sollecitata dal Congresso, di idee nuove su come risolvere la crisi irachena. Il giornale fa un parallelo tra l’incarico affidato a Baker da Bush e quello che, negli anni Sessanta, l’allora presidente Lyndon Johnson diede, per la guerra del Vietnam, a un altro ex segretario di Stato, Dean Acheson, che da falco era diventato critico del conflitto. Per realizzare la sua nuova missione irachena, Baker intende compiere visite a Bagdad e nelle capitali della regione, per incontrare i leader locali e riferire poi al presidente.