IRAK Caccia ai cristiani Due sorelle uccise a Mosul

Secondo Asianews, ieri a Mosul, Irak, «una banda armata ha fatto irruzione in un’abitazione uccidendo due sorelle» cristiane. Per l’agenzia, «si è trattato di una vera e propria esecuzione mirata: il gruppo è entrato nella casa e ha sparato a sangue freddo sulle due ragazze; la madre è stata accoltellata ed è ricoverata all’ospedale di Mosul. Nella città, la minoranza cristiana è da anni obiettivo di violenze e da mesi c’è un esodo verso il confine. Portato a termine l’assalto, è stata piazzata una bomba sulla porta, esplosa mentre giungeva un gruppo di poliziotti, uccidendo due agenti.