Irak Lancio delle scarpe: il 31 via al processo per il giornalista

Nessun pentimento e processo il 31 dicembre prossimo per Muntadhar Al Zeidi, il giornalista iracheno arrestato per aver lanciato le scarpe contro George W. Bush. Secondo il fratello Uday, il 29enne Muntadhar non è affatto pentito e ripeterebbe il suo gesto: la lettera di scuse scritta al premier al Maliki gli è stata strappata dopo i maltrattamenti subiti in carcere, per i quali ha intenzione di denunciare le forze di sicurezza. Uday ha reso noto di aver visitato il fratello in prigione e di avere constatato la presenza di numerose ferite, tra cui delle bruciature di sigaretta sulle orecchie. Il processo contro Al Zeidi si svolgerà alla presenza dei mezzi di informazione e il giudice inquirente ha precisato che la pena massima prevista per i capi di imputazione va da 5 a 15 anni.