Irak, strage a Kirkuk: almeno 80 le vittime

Drammatico attentato nella città del Kurdistan iracheno. Una vettura carica di esplosivo è esplosa al mercato, un camion bomba è stato lanciato contro la sede del partito del presidente Talabani

Bagdad - Due attentati simultanei compiuti a Kirkuk col sistema delle autobomba hanno ucciso almeno 80 persone, secondo fonti curde. Lo hanno reso noto fonti della polizia della città del Kurdistan iracheno. I feriti sono oltre cento, ma si tratta di un bilancio ancora provvisorio e secondo le fonti destinato a crescere. Un camion bomba ha colpito la sede dell'Unione patriottica del Kurdistan, il partito del presidente iracheno Jalal Talabani. Nel frattempo un'auto carica di esplosiva con a bordo un kamikaze è esplosa al centro di un mercato della città.