Iran, Bush all’Onu: decisioni veloci

Il presidente Bush vuole che il Consiglio di Sicurezza dell'Onu decreti la fine delle ambizioni nucleari militari iraniane. E l'ambasciatore degli Usa al Palazzo di vetro di New York, John Bolton, chiede una decisione in tempi brevi sulla bozza di risoluzione presentata mercoledì da Usa, Gran Bretagna e Francia. Ma i tempi potrebbero essere più lunghi. Lunedì è prevista, a New York, una riunione dei ministri degli esteri di Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Russia e Cina e degli Ue3, i Paesi dell'Ue che negoziavano con Teheran (la Germania, oltre a Gran Bretagna e Francia). Nonostante il fervore delle consultazioni di queste ore, e l'asserita disponibilità a «maratone negoziali», è difficile che i diplomatici trovino un'intesa, prima che i ministri s'incontrino.