Iran e Francia ai ferri corti

Teheran. L’Iran ha accusato ieri la Francia di praticare nei suoi confronti una «politica ostile». Teheran si riferisce in particolare alla questione nucleare, a Israele e all’intenzione di Parigi di aprire una base militare negli Emirati Arabi Uniti. Quest’ultima iniziativa, «metterebbe a rischio la pace nella regione». Per quanto riguarda Israele, Teheran non gradisce le critiche al presidente Ahmadinejad, che era tornato a minacciare l’esistenza dello Stato ebraico. All’ambasciatore francese nella capitale iraniana, Bernard Poletti, è stata consegnata una nota di protesta.