Iran, i pasdaran minacciano: attacchi suicidi nel Golfo

Teheran - Dopo il rafforzamento delle sanzioni Usa contro i pasdaran, un alto responsabile dei Guardiani della Rivoluzione iraniani, Ali Fadavi, ha lanciato un avvertimento su possibili attacchi suicidi nel Golfo condotti dai «bassidjis» (esercito irregolare) in risposta all’aumento delle tensioni con gli Stati Uniti. Lo ha riferito l’agenzia stampa iraniana "Fars". «Se necessario possiamo fare ricorso ad elementi pronti al martirio», ha detto Fadavi, comandante della marina delle Guardie rivoluzionarie. «Ogni bassidij può compiere grandi azioni, come il martire Fahmideh», ha continuato l'alto ufficiale, facendo riferimento all’attentato compiuto dal giovane Mohammad Hossein Fahmideh che si fece esplodere a soli 13 anni contro un carro armato iracheno a Khorramchahr, città del sud ovest dell’Iran, occupata dall'esercito iracheno durante la guerra tra Iran-Iraq (1980-1988).