Iraq, autobomba fa strage nel Nord: 50 morti, 70 feriti

Bagdad- Sono 50 le persone morte e 70 quelle ferite nell'attacco stamane alla sede del Partito democratico del Kurdistan, a Makhmur, nei pressi di Erbil (350 km a nord di Baghdad). Il governatore della provincia di Nineveh, Duraid Kashmula, ha detto che il camion bomba ha colpito edifici del governo dove vi erano anche i locali del partito curdo.
Il governatore provinciale Abd al-Rahman al-Barazanji, rimasto leggermente ferito nell'attentato ha raccontato: "Ci trovavamo in riunione assieme ad alcuni rappresentanti dei lavoratori della provincia quando è scoppiato tutto". "L'autobomba ha colpito un'area dove vi sono diversi uffici del governo", ha detto il capo della polizia della citta, Abd al-Qadir al-Harki. Da qualche settimana si sono intensificati gli attacchi contro sedi di partito e governative nella regione autonoma del Kurdistan. La scorsa settimana, in un attentato al ministero curdo dell'interno ad Erbil, sono rimaste uccise 15 persone e oltre 100 ferite. Il 24 aprile scorso un gruppo armato sunnita aveva attaccato un ufficio del Pdk, nei pressi di Mossul, uccidendo dieci persone.