Iride-Enìa La fusione sarà operativa dal 1° luglio

L’avvio operativo della società che nascerà dalla fusione fra Iride ed Enia avverrà dal primo di luglio, mentre al momento non è ancora stato deciso se le due aziende distribuiranno anche il dividendo straordinario, oltre a quello ordinario, ha detto ieri il presidente di Iride, Roberto Bazzano, a margine del convegno di Accenture sulle utility. «Auspico che la fusione fra i due gruppi sia operativa dal primo di luglio. Il progetto non ha subito modifiche rispetto a quello approvato lo scorso 28 di ottobre», ha detto il manager. Secondo Bazzano, «è ragionevole che le assemblee ordinarie e straordinarie dei due gruppi si tengano nello stesso giorno il 28 di aprile». Bazzano ha sottolineato che «la governance non è un problema, mentre per quanto riguarda gli aiuti di Stato (riferiti al periodo 96-99, ndr.) siamo fiduciosi che il governo stia mettendo a punto una soluzione equa. Un conto sono le imposte non pagate, un alto conto gli aiuti di Stato».