Irlanda La Bce è preoccupata per le garanzie delle banche

«Serie preoccupazioni» sulle garanzie della liquidità erogata a favore delle banche irlandesi sono state espresse dalla Bce: l’allarme è stato lanciato dall’istituto di Francoforte in un documento pubblicato sul sito della banca. In particolare la Bce è preoccupata per i rischi connessi al fatto che gli istituti di credito irlandesi hanno ricevuto 136 miliardi di euro in finanziamenti Bce, oltre a 45 miliardi di emergenza dalla banca centrale di Dublino, a fronte di garanzie che potrebbero essere non sufficienti. Le preoccupazioni di Francoforte confermano che la crisi finanziaria in Europa è tutt’altro che risolta. Oggi i mercati giudicheranno l’intesa raggiunta dai Capi di Stato e di governo europei sulla creazione di un meccanismo permanente di salvaguardia al posto del fondo «salva-stati» che è stato utilizzato nei casi della Grecia e dell’Irlanda. Il Consiglio europeo non ha accolto la proposta Juncker-Tremonti di istituire bond europei; ma il premier greco George Papandreu ha annunciato una campagna per raccogliere un milione di firme a favore del piano Eurobond. Atene ha appena ricevuto la terza tranche di aiuti da parte del Fmi.