Via gli irregolari, la Centrale ritrova i suoi facchini

Tornano i facchini alla Stazione. O meglio, tornano quelli regolari, ché gli abusivi non sono mai mancati, anzi facevano affari. È una guerra lunga quella contro gli abusivi. Una guerra di posizione. Ma a mesi un’altra postazione importante sarà recuperata alla legalità, e sottratta al fai-da-te.
«Nell’incontro che ho convocato oggi con i rappresentanti di Grandi Stazioni e dei taxisti - ha annunciato ieri il vicesindaco Riccardo De Corato, delegato alla Sicurezza, alla Mobilità e ai Trasporti - ho avuto conferma da Grandi Stazioni che a novembre partirà, esclusivamente per la stazione Centrale, un servizio di facchinaggio regolare per aiutare i passeggeri nel trasporto dei propri bagagli. Grandi Stazioni ha infatti già indetto una gara per affidare il servizio al fine di contrastare così il fenomeno del facchinaggio abusivo».
Ma le novità per la Centrale non si fermano qui. Insieme a Grandi Stazioni il Comune rivedrà anche i progetti di riqualificazione di piazzale Luigi di Savoia e piazza IV Novembre, già approvati da Palazzo Marino nel 2005, in modo migliorare il servizio taxi presente nella zona e agevolare così negli spostamenti gli utenti provenienti o diretti verso la Centrale.
«Milano è una delle più importanti metropoli europee - commenta De Corato - è pertanto necessario che tutti i servizi afferenti alla sua più grande stazione ferroviaria, come il trasporto dei bagagli e il servizio dei taxi, siano regolari e ben strutturati in modo da rispondere positivamente alle richieste dei milioni di passeggeri che ogni anno vi transitano».